Mondo Impresa

21 Febbraio 2019 | Pubblicato da Redazione Daily Tax

0

Codice della crisi d’impresa: assetti organizzativi dell’impresa

Print Friendly, PDF & Email

A seguito della pubblicazione (14 febbraio 2019) in Gazzetta Ufficiale (n. 38 Serie generale) del nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, l’art. 375 del Codice è uno di quelli che interverrà sul codice civile e che entrerà in vigore il 16 marzo 2019.

L’articolo 375, rubricato “Assetti organizzativi dell’impresa” detta delle modifiche all’articolo 2086 del codice civile: infatti, cambia la rubrica che da “Direzione e gerarchia dell’impresa” diventa “Gestione dell’impresa” e al primo comma che dispone “L’imprenditore è il capo dell’impresa e da lui dipendono gerarchicamente i suoi collaboratori” ne aggiunge un secondo “L’imprenditore, che operi in forma societaria o collettiva, ha il dovere di istituire un assetto organizzativo, amministrativo e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa, anche in funzione della rilevazione tempestiva della crisi dell’impresa e della perdita della continuità aziendale, nonché di attivarsi senza indugio per l’adozione e l’attuazione di uno degli strumenti previsti dall’ordinamento per il superamento della crisi e il recupero della continuità aziendale”.

L’aggiunta del secondo comma ha come obiettivo quello di responsabilizzare l’imprenditore (non individuale) nel dovere di porre in essere un assetto organizzativo, amministrativo, e contabile adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa. L’adempimento di questi obblighi è strettamente correlato al concetto della tempestiva rilevazione della crisi d’impresa e della perdita di continuità aziendale e di conseguente immediata adozione e attuazione di tutti gli strumenti idonei previsti dal nuovo Codice per il superamento della crisi e il recupero della continuità aziendale.

Gazzetta Ufficiale n.38-14 febbraio 2019

Tags: ,


Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@dailytax.it




Back to Top ↑