Giurisprudenza

18 Febbraio 2021 | Pubblicato da Redazione Daily Tax

0

Con dichiarazione fraudolenta sì al sequestro della prima casa

Print Friendly, PDF & Email

Nell’ambito di un’indagine per il reato di dichiarazione fraudolenta con uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti, la Corte di cassazione (sentenza n.5608 del 12 febbraio 2021) ha confermato il sequestro preventivo disposto dal Gip nei confronti di due imprenditori legali rappresentanti di una Srl. Anche l’immobile prima e unica casa di proprietà di una dei due imprenditori veniva sequestrato.

L’articolo 76 delle Disposizioni sulla riscossione delle imposte sul reddito dispone che ferma la facoltà di intervento ai sensi dell’articolo 499 del codice di procedura civile, l’agente della riscossione non dà corso all’espropriazione se l’unico immobile di proprietà del debitore, con esclusione delle abitazioni di lusso aventi le caratteristiche individuate dal decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 agosto 1969, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 218 del 27 agosto 1969, e comunque dei fabbricati classificati nelle categorie catastali A/8 e A/9, è adibito ad uso abitativo e lo stesso vi risiede anagraficamente.

Gli ermellini rigettando il ricorso di una della imprenditrice hanno sostenuto che in tema di reati tributari, il limite all’espropriazione immobiliare previsto dall’articolo 76 opera solo nei confronti dell’Erario, per debiti tributari, e non di altre categorie di creditori. Inoltre, il limite riguarda l’unico immobile di proprietà e non la prima casa del debitore. Quindi, non costituisce un limite all’adozione né della confisca penale, diretta o per equivalente, né del sequestro preventivo ad essa finalizzato.

La Corte riafferma, in definitiva, il principio dell’inapplicabilità del limite dell’espropriazione nel procedimento penale per reati tributari, anche in ragione del fatto che a norma dell’articolo 2740 c.c. il debitore risponde dell’adempimento delle obbligazioni con tutti i suoi beni presenti e futuri e che le limitazioni della responsabilità non sono ammesse se non nei casi stabiliti dalla legge. Che, in specie, non sussiste.

 

 

Tags: , , , ,


Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@dailytax.it




Back to Top ↑