Fisco

19 Marzo 2020 | Pubblicato da Redazione Daily Tax

0

Coronavirus: credito d’imposta per botteghe e negozi

Print Friendly, PDF & Email

L’articolo 65 del DL 18/2020 “Cura Italia” dispone che al fine di contenere gli effetti negativi derivanti dalle misure di prevenzione e contenimento connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19, ai soggetti esercenti attività d’impresa è riconosciuto, per l’anno 2020, un credito d’imposta nella misura del 60 per cento dell’ammontare del canone di locazione, relativo al mese di marzo 2020, di immobili rientranti nella categoria catastale C/1.

Nel leggere attentamente la norma si evidenzia che si tratta di immobili identificati come negozi e botteghe, senza un preciso riferimento di ampiezza massima in metri quadrati e che sotto il profilo soggettivo, la disposizione è destinata ad esplicare i suoi effetti esclusivamente nei confronti dei soggetti che esercitano un’attività d’impresa, restando esclusi coloro che esercitano arti e professioni (liberi professionisti).

Inoltre, l’agevolazione si riferisce genericamente alla locazione, senza fare cenno ad una specifica tipologia di contratto di locazione, quindi un titolo giuridico diverso dalla locazione non dà diritto al credito d’imposta.

La norma prende in considerazione il “canone di locazione relativo al mese di marzo 2020”, ma occorre precisare che il credito d’imposta è relativo alle “spese sostenute” nel mese di marzo 2020 per canoni di locazione di immobili con categoria catastale C/1.

L’agevolazione è utilizzabile esclusivamente in compensazione nell’ambito del modello F24, per il pagamento di altri debiti tributari, contributivi e/o assicurativi, non è chiaro, invece, quando il credito d’imposta sia utilizzabile: a partire dalla prima scadenza utile successiva (16 aprile 2020)?

Infine, il credito d’imposta non si applica a tutte quelle attività commerciali che non sono state sospese, come la vendita di generi alimentari e di prima necessità.

 

Tags: , , , , , ,


Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@dailytax.it




Back to Top ↑