Mondo Impresa

21 Aprile 2021 | Pubblicato da Redazione Daily Tax

0

Crisi economica e il pericolo usura

Print Friendly, PDF & Email

Il 20 aprile 2021 si è svolta l’ottava edizione di “Legalità ci piace”, giornata nazionale di Confcommercio dedicata alla legalità alla quale hanno partecipato il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli e il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

Tema centrale dell’incontro è stato il fenomeno dell’usura e al suo impatto sulle imprese del commercio e dei servizi, ma partendo da un preoccupante scenario: gli effetti del Covid sull’economia e sulle imprese. Definirli devastanti è dir poco, infatti i numeri sono impietosi e certificano una situazione disperata per centinaia di migliaia di lavoratori e imprese.

Confcommercio nel corso di quest’anno ha fotografato più volte la situazione che si è venuta a creare, chiedendo a gran voce sostegni e ristori più adeguati per il settore dei servizi, (commercio, turismo, ristorazione, trasporti), che più di ogni altro ha pagato dazio all’emergenza coronavirus. Sono circa 300mila imprese del commercio non alimentare e dei servizi che rischiano di chiudere i battenti in modo definitivo.  Tra le cause principali ci sono certamente la perdita quasi totale di fatturato e la conseguente crisi di liquidità a cui poi si devono aggiungere le complicanze burocratiche che già in tempi normali affossano l’attività economica ma che in una situazione così eccezionale hanno dato il colpo di grazia.

Quindi uno scenario desolante al quale purtroppo bisogna aggiungere un altro elemento, anch’esso storicamente presente nella vita di chi fa impresa, ma che nell’ultimo anno è emerso con ancora più forza: l’usura.

“Come ministero dell’Interno ci stiamo impegnando sul territorio con le prefetture per raccogliere le istanze che provengono dal territorio. E’ indubbio che lo scenario in atto è di indubbi interesse per le mafie che sono capaci di adattarsi ai cambiamenti di scenario economico e intercettare le tante risorse messe in campo dal governo per sostenere l’economia” ha commentato Luciana Lamorgese. E ancora: “L’usura è il tipico reato spia sintomatico della penetrazione della criminalità organizzata sul territorio che approfitta della mancanza di liquidità delle imprese. La criminalità organizzata è capace di mettere in piedi una sorta di welfare alternativo per le famiglie che poi rimangono incastrate nell’ingranaggio dell’usura”.

 

Fonte Confcommercio

Tags: , , , , , , , ,


Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@dailytax.it




Back to Top ↑