Fisco

15 Giugno 2021 | Pubblicato da Redazione Daily Tax

0

Gli immobili dove si esercita l’attività esonerati dall’Imu

Print Friendly, PDF & Email

“In considerazione del perdurare degli effetti connessi all’emergenza sanitaria da COVID-19, per l’anno 2021 non è dovuta la prima rata dell’imposta municipale propria (IMU) di cui all’articolo 1, commi da 738 a 783, della legge 27 dicembre 2019, n. 160, relativa agli immobili posseduti dai soggetti passivi per i quali ricorrono le condizioni di cui all’articolo 1, commi da 1 a 4, del presente decreto”. L’esenzione, inoltre “si applica solo agli immobili nei quali i soggetti passivi esercitano le attività di cui siano anche gestori”.

L’art. 6-sexies del Decreto Sostegni prevede, per alcuni soggetti, l’esenzione dal versamento della prima rata dell’IMU per l’anno 2021, il cui termine è fissato al 16 giugno 2021. Il comma 2 dell’articolo in esame precisa che l’esenzione si applica solo agli immobili nei quali i soggetti passivi esercitano le attività di cui siano anche gestori.

Quindi, i possessori di immobili che hanno i requisiti richiesti per ottenere il contributo a fondo perduto di cui all’art. 1 del Decreto Sostegni, sono esclusi dal versamento della prima rata dell’IMU 2021, sempreché in detti immobili venga anche esercitata la loro attività.

La ratio della norma contenuta nell’art. 6-sexies sembrerebbe essere quella di agevolare gli immobili strumentali nei quali la società svolge la propria attività e non anche gli immobili che costituiscono piuttosto l’oggetto della medesima attività. Sul punto si attendono chiarimenti ufficiali.

Tags: , , , , , , ,


Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@dailytax.it




Back to Top ↑