Fisco

27 Novembre 2019 | Pubblicato da Redazione Daily Tax

0

Imprese italiane: carico fiscale sempre più pesante

Print Friendly, PDF & Email

La Banca Mondiale e Pwc hanno reso noto il rapporto “Paying Taxes 2020” che rileva e analizza a livello mondiale i costi che gravano sulle imprese per imposte e tasse, il connesso carico amministrativo per i versamenti e i diversi adempimenti fiscali registrati nel corso dell’ultimo periodo fiscale (2018). Inoltre, il documento riporta la facilità di pagare le tasse in 190 economie e si focalizza sull’incidenza della tassazione dell’attività produttiva nei singoli Paesi.

Nel 2018 il carico fiscale e contributivo sulle imprese italiane è pari al 59,1 per cento (+ 6 punti rispetto al 2017) dei profitti commerciali, a fronte di una media globale del 40,5 per cento ed europea del 38,9 per cento. Sono, invece, 238 le ore impiegate per gli adempimenti fiscali (234 a livello mondo e 161 in Europa), mentre è costante il numero dei pagamenti, quattordici (23 media mondo e 10,9 europea).

Nella classifica generale stilata dal “Paying Taxes 2020”, l’Italia si posiziona la 128esimo posto su 190 Paesi considerati, risultato che si basa su tre valori principali: l’incidenza di imposte e contributi; il tempo necessario per gli adempimenti e il numero di versamenti effettuati.

Al primo posto troviamo il Bahrein con una incidenza fiscale solo del 13,8 per cento (bastano solo 22 ore l’anno per mettersi in regola), poi Hong Kong, Quatar, Irlanda, Mauritius, Kuwait, Singapore, Danimarca, Nuova Zelanda e Finlandia per chiudere le prime dieci posizioni. Guardando le “potenze” europee, la Germania è al 46esimo posto e la Francia al 61esimo, mentre davanti all’Italia c’è il Mozambico e subito dopo Myanmar e Libia.

Per quanto riguarda i tempi per chiedere i rimborsi, le imprese italiane necessitano di 42 ore per la richiesta di un rimborso Iva contro le 18,2 ore della media mondiale e delle 7 di quella europea. Il tempo di attesa del rimborso è di 62,6 settimane, mentre il tempo stimato a livello mondo è di 27,3 settimane di 16,4 settimane in Europa.

L’unica voce positiva per la nostra penisola proviene dallo sviluppo digitale che consente una migliore e più facile collaborazione tra contribuente e l’amministrazione finanziaria (fatturazione elettronica).

 

Fonte Pwc

 

 

Tags: , , , , , ,


Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@dailytax.it




Back to Top ↑