Fisco

28 Luglio 2021 | Pubblicato da Redazione Daily Tax

0

Prorogata la rivalutazione di partecipazioni e terreni

Print Friendly, PDF & Email

Il Decreto Sostegni bis è diventato legge e nel suo processo di conversione è stato spostato dal 30 giugno al 15 novembre 2021 il termine per optare per la rideterminazione del costo fiscale dei terreni (agricoli ed edificabili) e delle partecipazioni non quotate posseduti dai soggetti non imprenditori al 1° gennaio 2021.

Viene, quindi, concesso più tempo per aderire all’agevolazione che consente alle persone fisiche, le società semplici, gli enti non commerciali ed ai soggetti non residenti privi di stabile organizzazione in Italia di affrancare in tutto o in parte le plusvalenze conseguite. Questo significa che entro il 15 novembre 2021: 1) un professionista abilitato (ad esempio, dottore commercialista, geometra, ingegnere e così via) rediga e asseveri la perizia di stima della partecipazione o del terreno; 2) il contribuente interessato versi l’imposta sostitutiva dell’11 per cento, calcolata sul valore di perizia, per l’intero suo ammontare, ovvero (in caso di rateizzazione) limitatamente alla prima delle tre rate annuali di pari importo.

L’imposta sostitutiva con aliquota unica dell’11 per cento è valida sia per i terreni che per le partecipazioni e la data di riferimento del possesso resta il 1° gennaio 2021. È possibile versare l’imposta in tre rate annuali di pari importo che scadranno, rispettivamente, il 15 novembre 2021, il 15 novembre 2022 ed il 15 novembre 2023; le rate dovranno essere maggiorate degli interessi del 3 per cento annuo a partire dal 15 novembre 2021.

 

Tags: , ,


Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@dailytax.it




Back to Top ↑