Fisco

30 Giugno 2021 | Pubblicato da Redazione Daily Tax

0

Stop al cashback, per ora

Print Friendly, PDF & Email

La cabina di regia di Palazzo Chigi ha deciso: da oggi, 30 giugno 2021 il cashback di Stato è sospeso fino a nuova comunicazione, sicuramente è sospeso il cashback del secondo semestre, quindi quello che avrebbe dovuto premiare i pagamenti digitali effettuati nei periodo dal 1° luglio al 31 dicembre 2021.

Dal 1° gennaio 2021 sono stati 8,9 milioni gli italiani che si sono iscritti al cashback. Di questi circa 5,9 milioni hanno effettuato almeno cinquanta operazioni digitali (pagamenti con bancomat, carte di credito o altri mezzi di pagamento tracciabili), requisito indispensabile per ottenere il rimborso del 10 per cento dei pagamenti, per un massimo di 150 euro a semestre. Il cashback ha abituato gli italiani iscritti a usare le carte per pagare ovunque, anche gli importi più bassi: infatti, lo scontrino medio registrato è stato di circa 35 euro e i pagamenti più diffusi tra gli iscritti sono stati quelli compresi tra i 25 e i 50 euro, seguiti, subito dopo, da quelli entro i 5 euro.

Ora che succede? Chi ha maturato il diritto al rimborso per il primo semestre 2021 non deve preoccuparsi, nulla cambia. Coloro i quali hanno effettuato nel primo semestre 2021 almeno 50 pagamenti digitali avranno un accredito del cashback direttamente sull’Iban indicato al momento dell’iscrizione, entro 60 giorni, quindi entro il 29 agosto 2021. Inoltre, ai primi 100mila contribuenti che risulteranno essere quelli che, nel periodo di riferimento, avranno effettuato il maggior numero di transazioni con gli strumenti di pagamento tracciabili, è previsto anche un supercashback di 1.500 euro che si aggiunge al cashback ordinario. La classifica del supercashback sarà chiusa il 10 luglio 2021.

 

Tags: , , , , , ,


Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@dailytax.it




Back to Top ↑