Mondo Impresa

9 Luglio 2020 | Pubblicato da Redazione Daily Tax

0

Trasporti e logistica: Milano tra i primi posti in Europa

Print Friendly, PDF & Email

Nel comparto dei trasporti e della logistica, Milano e la Lombardia occupano, insieme alla Catalogna, il quarto posto in Europa dietro a Olanda con West Netherlands al primo, Francia con Ile de France al secondo, Germania con la Baviera al terzo. Costi competitivi, efficienza e accessibilità sono i punti di forza della regione e del suo capoluogo. Questi dati emergono dalla ricerca “Regional Logistics Performance. La Regione Logistica Milanese (RLM) e l’Europa a confronto” realizzata dall’ufficio studi della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi e con il supporto di Alsea (Associazione Lombarda Spedizionieri e Autotrasportatori) in collaborazione con la LIUC, Università Cattaneo di Castellanza.

I flussi logistici intorno a Milano coinvolgono 1.301 imprese (su 17 mila nel settore trasporti e logistica più in generale), con 95 mila addetti e un business da 22 miliardi. A Milano ci sono 4,6 miliardi di business per gli autotrasportatori, su un totale di 8,7 miliardi nella regione logistica, che include la Lombardia e anche Piacenza e Novara. Si aggiungono 2 miliardi per i magazzinieri, su 2,7 miliardi in totale e 9 miliardi per gli spedizionieri su 11 in totale, per un dato complessivo di 16 miliardi su 22 miliardi della regione logistica nel suo complesso. Sono 1.301 le imprese del settore che occupano oltre 95.000 addetti. Il fatturato del settore è di oltre 22,4 miliardi di euro, con una media di 240.000 euro/addetto e con punte di 490.000 euro per le imprese di spedizione. Il fatturato è cresciuto con un tasso del 5 per cento annuo tra il 2008 e il 2018. Sono oltre 17.000 le imprese complessive del settore logistica e trasporto, di queste sono 1.301 con un ruolo di orchestratori dei flussi logistici operanti nella RLM.

Secondo le aziende del comparto, i fattori più determinanti per la competitività del territorio sono i costi del ‘fare’ logistica (46 per cento), l’efficienza (30 per cento) oltre all’accessibilità e alla dotazione infrastrutturale (20 per cento). Punti di forza sono un PIL da 845 miliardi della regione logistica, che parte da Milano e dalla Lombardia includendo Piacenza e Novara, quattro porti notevoli raggiungibili in meno di quattro ore (Genova, La Spezia, Savona, Ravenna) e tre aeroporti (Malpensa, Bergamo, Brescia). Bene anche l’apertura internazionale della regione pari al 67 per cento.

Le criticità percepite dalle imprese, per il 31 per cento sono problemi infrastrutturali, per il 29 per cento costi elevati, tasse incluse, per il 21 per cento la burocrazia. Le sfide principali, per oltre uno su due sono: l’informatizzazione, dazi e guerre internazionali, evoluzione del mercato con nuove imprese, la sostenibilità ambientale con il passaggio all’elettrico e infine la sostenibilità sociale con mancanza di autisti specializzati.

 

Fonte Camera di Commercio Milano,Monza e Brianza, Lodi

Tags: , , , , , ,


Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@dailytax.it




Back to Top ↑